Home

Epszi è il nomignolo affettuoso con cui il grande matematico ungherese Paul Erdös usava chiamare i bambini. In matematica, infatti, la lettera greca epsilon si usa per indicare quantità piccole, infinitesime.

Anche questo blog vuole essere un piccolo tentativo di offrire, ai giovani studenti che lo leggeranno, appunti di matematica e fisica, utili per la scuola secondaria di primo e secondo grado, insieme a molti esercizi svolti e commentati.

Ma soprattutto è un blog che – proprio come il suo autore – vuole restare bambino, perché è quella l’età nella quale succedono le cose più belle, e nascono le più interessanti e misteriose domande…

fonte: en.wikipedia.org